< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Io e il generale (di domande, risposte, presenze e assenze)
  • La prossima home page
  • Letter to you
  • Le cose, come sono
  • Nostra Signora del Lavoro
  • Federalismi
  • Tornando
  • A casa
  • Le voci dentro
  • Al lavoro
  • March 2003
    M T W T F S S
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
    31  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    21/03/2003

    Filed under: — JE6 @ 14:58

    Contenuto ed esposizione
    Bel post di B.Georg sul tema “Seguire un blog per la sua forma e non per il suo contenuto”. Hmm. Credo di capire, ma temo di non essere così “aperto”. Forse è una questione di misura: per fare un esempio, mi piace il modo in cui Camillo espone idee e posizioni, ma lo frequento molto meno di altri, perchè troppo spesso mi viene il mal di stomaco – e in fondo alla salute ci tengo. B. scrive un’altra cosa interessante e condivisibile: il modo di esprimere le proprie idee è in grado di renderne nulla la sostanza; vero, e quindi, c’è il concreto rischio che, presi dal fascino della bellezza e dell’arguzia dell’esposizione, ci si dimentichi della sostanza (cioè, del significato di parole e frasi) fino, paradossalmente, a trovarsene imbevuti senza essersene resi conto.

    Filed under: — JE6 @ 12:40

    Non so, ma forse sì
    Poche parole per una domanda mirata, posta da Roberto D’Agostino: “Rambo Pasquale e Floriana la coatta schiacciano Vespa – L’Italia del Grande Fratello vince la guerra dell’audience – Siamo un paese di merda?”. Certo che scegliere chi buttare dalla torre, a volte, è veramente dura.