< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • La prossima home page
  • Letter to you
  • Le cose, come sono
  • Nostra Signora del Lavoro
  • Federalismi
  • Tornando
  • A casa
  • Le voci dentro
  • Al lavoro
  • Il lockdown visto da Sarajevo
  • May 2003
    M T W T F S S
     1234
    567891011
    12131415161718
    19202122232425
    262728293031  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    30/05/2003

    Filed under: — JE6 @ 17:34

    Musica, maestro!
    Breve ed incompleto elenco degli oggetti che suonano, al passaggio sotto il metal detector di un aeroporto:
    Bracciale
    Orologio
    Fibbia della cintura
    Moneta
    Gettone delle giostre
    Chiavi di casa
    Chiavi della macchina
    Chiavi dell’ufficio
    Chiavi del lucchetto della valigia
    Collana
    Anello
    Punta della scarpa Dr. Marten’s
    Amuleto
    Graffetta
    Zip del marsupio
    (Segue…)

    One Response to “”

    1. Anonymous Says:

      L’ultima volta all’aeroporto di Genova (al ritorno da Roma) stavo per esser colta da crisi di nervi. Indossavo un vestito di seta senza cintura, niente anelli, niente orologio ecc, era estate, avevo sandali di corda, niente fibbie.. e il maledetto metal detector continuava a suonare. Alla fine si scoprì che si trattava della bustina delle salviettine, gentilmente omaggiata dall’Alitalia, che tenevo in tasca. Stagnola o piombo? Ben arrivato Sergio, ma torna presto che ci manchi già.

    Leave a Reply