< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Io e il generale (di domande, risposte, presenze e assenze)
  • La prossima home page
  • Letter to you
  • Le cose, come sono
  • Nostra Signora del Lavoro
  • Federalismi
  • Tornando
  • A casa
  • Le voci dentro
  • Al lavoro
  • July 2003
    M T W T F S S
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    28293031  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    17/07/2003

    Filed under: — JE6 @ 18:01

    Blog di servizio per milanesi
    L’espressione va intesa in senso letterale. Me la vedo, Tigro, con il cappello a tesa dura sul quale fa bella mostra di sè il cartellino “BlogPress” e con il blocchetto appunti in mano.
    Insomma, quel che si dice un blog utile. Se posso dare un suggerimento, taglierei un po’ di testo e metterei delle pagelle. Siam sempre di fretta, maledizione.

    Filed under: — JE6 @ 11:56

    C’è chi va, ma c’è anche chi torna
    Per fortuna. B. Georg, ed anche in buona forma. Tornate a trovarlo, via.

    Filed under: — JE6 @ 08:15

    Sfogo (amico blogger ti scrivo)
    Amico mio, la giornata è stata dura. Insomma, prima XXX, e poi YYY-ZZZ, e quelli di KKK.
    Non è serio, dico io. E mi creda, sono serio.
    Non me ne frega niente delle giustificazioni del tipo “ognuno ha i cazzi suoi” (mi perdoni l’ardire vascorossiano), e fregnacce tipo “la vita vera sta fuori di qui”. Ma andiamo!
    Quello che sto facendo in questo momento (scriverLe) non è forse vita vera? E quando posto sul blog, lo faccio forse stando dentro un cartone animato di Walt Disney?
    Ridicolo.
    Non ho preso il blog come un lavoro Рnon lo farei finch̬ non fossi pagato, almeno: tengo famiglia Рma, forse stupidamente, mi pare di avere una sorta di impegno nei confronti di coloro che tutti i giorni vengono a leggermi.
    Invece, ecco qua: il blog come hobby. Oggi costruisco le barchette in balsa, domani copio i Girasoli di Van Gogh, dopodomani mi dedico al biliardo, e in culo tutto il resto.
    Boh (il grande boh, per citare un altro profeta dei nostri tempi bui).
    L’amico che ha ricevuto questo messaggio, ieri pomeriggio, esiste davvero. Spero che non se ne abbia a male se l’ho pubblicato. Non credo, chè è persona di spirito.