< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"

    "Post sotto l'albero 2010"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Generale la guerra è finita
  • Dove è un lusso la fortuna c’è bisogno della luna
  • Esperienza
  • Guardando gli spettatori
  • Appena
  • Aspettando
  • La fine di un giorno
  • Dove troviamo binari
  • Quando sei fuori
  • Il mio verso libero
  • September 2004
    M T W T F S S
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    27282930  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    16/09/2004

    Che faccio, chiamo?

    Filed under: — JE6 @ 22:38

    Dovrei fare una telefonata ad un albergo di New Orleans.
    Ma, nonostante le loro assicurazioni, ho paura di non ricevere risposta.

    Update: ho chiamato. L’albergo (e la mia camera con esso) è ancora in piedi.

    Malumori

    Filed under: — JE6 @ 08:26

    Lo sciocco che sta dietro questa tastiera si è impegolato in una discussione sul blog-forum di Claudio Sabelli Fioretti, incrociando i polpastrelli con un giornalista anglosassone. Si attendono nuovi sviluppi, tutti comunque tesi a dimostrare a) l’inutilità della gran parte delle discussioni tra umani, b) l’incredibile capacità della gente che si definisce di sinistra di sputarsi reciprocamente in faccia.

    Monia è stata derubata della sua tesi di laurea, da qualcuno che ne trae immeritata fama, se non illecito profitto. E insomma, saranno anche cose che succedono tutti i giorni, ma fan girare le scatole, eccome.

    Gianni Mura, su Repubblica: Siamo poveri di cultura sportiva, e ricchi nel resto ma non conta (…) E non diciamoci più, per favore, che in un paese civile certe cose non succedono. E non auguriamoci che negli stadi tornino le famiglie coi bambini. Ci sono spot meravigliosi, sorridenti, garbati, invoglianti. Ma quella è la pubblicità, questo flash di Frisk insanguinato è la realtà.

    E le bombe varie, quelle che ormai non meritano altro che un trafiletto in cronaca, quelle che prendono le scuole e non suscitano altro che un (leggero) scuotimento delle spalle.