< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Le voci dentro
  • Al lavoro
  • Il lockdown visto da Sarajevo
  • Dare i nomi alle cose
  • Nella bolla
  • L’altra zona
  • Questa era l’acqua
  • Di pietre e fiducia
  • Mustafa e mia mamma
  • Libri
  • March 2005
    M T W T F S S
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    28293031  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    25/03/2005

    Come i marinai

    Filed under: — JE6 @ 11:44

    Ci pensavo giusto ieri sera in aereo, e poi ho letto questo post del buon Spiritum. In effetti, tra le molte cose belle che mi vengono da più di due anni di blog, c’è proprio questo: vado a Torino, e ho un amico; vado a Vicenza, e ne ho un altro; vado a Bergamo e, per dire, posso andare allo stadio in compagnia di un terzo; vado a Roma ed ho solo l’imbarazzo della scelta; torno nella madre patria nuragica, e so da chi farmi offrire un bicchiere di Cannonau; passo sotto il Vesuvio, e mi posso fermare a guardare gli aranci davanti alla stazione di Mergellina in ottima compagnia, e così se faccio una scappata in Riviera (adriatica, ligure di ponente, ligure di levante…). Tutta gente che conosco, e meglio di quanto non conosca la maggior parte delle persone che vedo tutti i giorni.
    Intendiamoci, c’è molto altro ancora che mi farebbe continuare ad accendere volentieri l’ambaradàn: ma non è mica poco, no. Anzi.
    Il sentiero giusto, Paolo Valdemarin (e molti, molti altri; e, già che ci siamo: buona Pasqua a tutti, e soprattutto a tutte)

    Disclaimer: la Gang-del-Movida non la cito, chè è troppo facile.

    6 Responses to “Come i marinai”

    1. dado Says:

      non vale solo per lo stadio, ovviamente. ma domenica 3 aprile in particolare ti aspetto: esperienza mistica, fidati.

      buona pasqua

    2. isntitapity Says:

      Insomma sir, lei ha trovato la risposta all’interrogativo di b.georg. Il blog è una utile agenzia di viaggi- accomodazioni- bed and breakfast.

    3. dado Says:

      per dire ecco chi ha fatto casino a genova:

      Genova: rissa tra boy scout, 16 denunciati Ignoti i motivi dello scontro. È dovuta intervenire la polizia per calmare gli animi tra i due gruppi entrambi genovesi STRUMENTIVERSIONE STAMPABILEI PIU’ LETTIINVIA QUESTO ARTICOLO
      GENOVA – Due gruppi di boy scout hanno scatenato una rissa venerdì sera a Prati Casalino, nella zona di Molassana, alla periferia nord-orientale di Genova. La questura ha denunciato 16 persone.
      Due gruppi entrambi genovesi, uno formato da 16 giovani e l’altro da tredici, accompagnati da due adulti, sono arrivati alle mani. Il secondo gruppo è stato aggredito dal primo. Intorno alle 22, secondo il racconto fornito da uno degli adulti, dalle tende di uno dei due campi sono cominciati a partire insulti all’indirizzo dell’altro campo, seguiti dal lancio di pietre anche di grosse dimensioni. Per evitare guai i due adulti hanno fatto immediatamente uscire dalle tende i ragazzini e poi hanno chiesto aiuto alla polizia. Sul posto sono giunte alcune pattuglie, gli agenti hanno a identificato gli autori dell’aggressione e li hanno denunciati. I danni sono limitati alle tende e quantificati in 1.500 euro.

    4. mafe Says:

      E sarebbe ora di darsi una risvegliata primaverile, quantomeno io…

    5. jorma Says:

      Qualcuno ha detto Movida? Io direi che c’e’ bisogno di riunire la Gang.

    6. marquant Says:

      Se fossimo una vera Gang andremmo in un posto fumoso col biliardo, ma mi rendo conto che da Sirchia in poi ciò sia diventato impossibile. Okay, quando al Movida?

    Leave a Reply