< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Le voci dentro
  • Al lavoro
  • Il lockdown visto da Sarajevo
  • Dare i nomi alle cose
  • Nella bolla
  • L’altra zona
  • Questa era l’acqua
  • Di pietre e fiducia
  • Mustafa e mia mamma
  • Libri
  • August 2005
    M T W T F S S
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728
    293031  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    29/08/2005

    Sia di qua che di là

    Filed under: — JE6 @ 09:41

    La cosa più preoccupante del costante girovagare di Giuliano Ferrara da una fede all’altra è che, rimanendo coerenti con se stessi (per pigrizia o per convinzione, poco importa) oppure muovendosi con un lieve ritardo, prima o poi è sicuro che ce lo si ritrova come compagno di strada.

    3 Responses to “Sia di qua che di là”

    1. spiritum Says:

      Il giorno che ci si ritrova sodali del supermaxipanza è ora di cambiar bandiera.

    2. marco Says:

      Posto che ognuno ha diritto di cambiare idea tutte le volte che vuole, secondo me la cosa piu’ preoccupante (o meglio la cosa che capisco di meno) e’ la sicurezza, quasi la violenza, con cui l’idea nuova viene promossa ed il fatto che molte persone intelligenti accolgano queste giravolte come se fossero del tutto normali e, anzi, indicassero vivacita’ intellettuale.

    3. svaroschi Says:

      Compagno di strada?!?!
      Paura, eh?:-)

      Mah…sarà che la coerenza non è un valore, però…

    Leave a Reply