< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Trattato di pace
  • La benda
  • Fiscal Chernobyl
  • I cimiteri di Trieste
  • Dentro Chernobyl
  • Le cose importanti
  • Poi si mette lo zinco nell’acido diluito (venticinque aprile)
  • L’arco
  • Verso sud
  • Voci
  • March 2006
    M T W T F S S
    « Feb   Apr »
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    2728293031  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    06/03/2006

    La rivoluzione dei garofani

    Filed under: — JE6 @ 11:26

    Da queste parti non si pensa che i figli debbano sopportare le eventuali colpe dei padri. Per quanto male io pensi di Bettino Craxi e di una certa parte – non irrilevante – della sua attività politica, non mi sogno di ritenere corresponsabili Bobo e Stefania Craxi a causa del cognome che portano.
    Penso però che i figli possono decidere di accollarsi l’eredità paterna, con annessi e connessi; e penso che chi sceglie di lavorare, di collaborare con loro, debba farlo nella consapevolezza anche di quell’eredità.
    Fatta questa premessa, non mi stupisco nè delle scelte di Bobo nè di quelle di Stefania Craxi. Non mi stupisco nemmeno dei mezzi silenzi e delle mezze parole di CdL e Unione: siamo in campagna elettorale, ed è meglio non alzare troppi vespai. Non mi stupisco; ma dire che tutto questo mi piace, beh.