< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"

    "Post sotto l'albero 2010"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Per saperne di più
  • All’inizio del mondo
  • “What’s up, fellas”
  • Bronci
  • Conoscerete la nostra velocità
  • Dormi, dormi
  • Mare mosso senza onde
  • Uno dei giorni
  • “Al Corvetto”
  • Dare casa alle cose
  • March 2006
    M T W T F S S
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    2728293031  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    15/03/2006

    Della forma

    Filed under: — JE6 @ 21:36

    Della sfida all’OK Corral ho visto poco, molto poco. Quel che so, viene da terzi: altri programmi tv, giornali.
    Fatta questa premessa, mi pare di poter dire che:
    a) I due contendenti non hanno detto nulla che già non avessero detto cento volte in cento altre occasioni precedenti;
    b) Quindi, tutti coloro che commentano lo fanno parlando non di ciò che è stato detto, ma di come lo si è fatto.

    2 Responses to “Della forma”

    1. pfd'ac Says:

      Io l’ho visto tutto, sono tornata a casa per tempo, mi sono messa davanti alla TV e in rigoroso silenzio ho aspettato che iniziasse il match. Che alla fin fine neanche è stato sanguinolento come ci si aspettava o si sperava sotto sotto. Non riponevo molte aspettative nella capacità dialettica di Prodi, gli preferisco il mite Fassino, spesso più incisivo. Ieri però il professore ha saputo come replicare sull’IRAP o sulla questione degli immigrati. Dicono che quando siamo d’accordo con una parte politica non vediamo le incongruenze (quando ci sono) e magari questo vale anche nel mio caso: ho trovato Prodi decisamente superiore a Berlusconi per argomentazioni, capacità dialettica, educazione e rispetto dei tempi e dell’interlocutore.

    2. marco Says:

      yep

    Leave a Reply