< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Le voci dentro
  • Al lavoro
  • Il lockdown visto da Sarajevo
  • Dare i nomi alle cose
  • Nella bolla
  • L’altra zona
  • Questa era l’acqua
  • Di pietre e fiducia
  • Mustafa e mia mamma
  • Libri
  • January 2007
    M T W T F S S
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728
    293031  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    08/01/2007

    La vittoria degli sconfitti

    Filed under: — JE6 @ 13:43

    Io ho la sensazione che di questo articolo di Nicola Rossi si farà rimanere soltanto l’obliquo riferimento alle editorialesse di Eugenio Scalfari (ecco, Rossi legge Scalfari, e pare che lo faccia da cima a fondo – un eroe stoico: quanti saranno in Italia, come lui?).
    Corriere.it

    One world

    Filed under: — JE6 @ 08:15

    Fregandomene bellamente di tutte le amene discussioni sul valore intrinseco ed estrinseco del blogroll, se spostate le pupille di un tre-quattro centimetri a sud-ovest trovate la versione aggiornata di “One World” – il blogroll del titolare, qui. Gente che va, gente che viene, gente che (si spera) ritornerà. Rimetterci mano è stato un po’ come guardare l’album delle fotografie di famiglia.

    Allora mi pensi

    Filed under: — JE6 @ 08:11

    Non so se è più inquietante il fatto che durante il pranzo domenicale mi sia mentalmente eclissato per pensare ad un Fincipit basato su “Impressioni di settembre“, o il fatto che il titolare dell’operazione-Fincipit – nel mentre io vergavo le ispirate righe [1] – stesse ascoltando la canzone medesima, benchè in versione spuria [2]. La chiamano synchronicity, mi pare.
    Eiochemipensavo, Pfm, YouTube

    [1] Quante gocce di rugiada intorno a me: ma quanto costa una camera di motel?
    [2] Quella di Battiato: nessuno è perfetto, d’altra parte.