< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • La prossima home page
  • Letter to you
  • Le cose, come sono
  • Nostra Signora del Lavoro
  • Federalismi
  • Tornando
  • A casa
  • Le voci dentro
  • Al lavoro
  • Il lockdown visto da Sarajevo
  • November 2007
    M T W T F S S
     1234
    567891011
    12131415161718
    19202122232425
    2627282930  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    03/11/2007

    Oldies but not goldies

    Filed under: — JE6 @ 19:45

    E’ andata così: mia moglie sintonizza sul canale radio di Sky “Vintage ’60”, ci passiamo un po’ di “Reet Petitte” e “The Great Pretender“, poi la persona corta chiede “passiamo sul rock“. Ci spostiamo avanti di un decennio o due al massimo, e quando vedo la persona corta medesima ballare sulla parte centrale di “Shoot to Thrill” degli AC-DC decido che è il momento giusto per farle fare la conoscenza di Angus Young. Rapido giro su YouTube, con l’assolo di “You Shook Me All Night Long” in bella evidenza. Entusiasmo, approvazione e un po’ di sconcerto per i pantaloncini corti del vecchio Angus.
    Ma non avevo fatto i conti con i “Related Videos“, dannazione.
    La persona corta pretende di vederli. Il primo è YSMANL cantata da – oddio – Celine Dion e Anastacia. Mia moglie, che non ha mai sopportato la raucedine di Brian Johnson, mina l’autorità musicale del pater familias affermando che lei preferisce la Dion, la quale “almeno non sembra che abbia problemi di salute“; uso come ancora di salvezza la riprovazione della persona corta nei confronti della pancia desnuda di Anastacia. Il secondo video è quello di YSMANL cantata da – ossignorebenedetto – Shania Twain. Gli AC-DC in versione country. “Quale ti piace di più, fra i tre?” chiedo alla persona corta. “Questo“, risponde lei facendo cenno verso i banjo e gli Stetson. Sono tornato ai Platters.

    Si portano avanti con il lavoro

    Filed under: — JE6 @ 19:19

    Ma anche da voi le strade si stanno riempiendo di torme di ragazzini brufolosi dediti al lancio di petardi e miccette con due mesi di anticipo sul Capodanno?