< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • La prossima home page
  • Letter to you
  • Le cose, come sono
  • Nostra Signora del Lavoro
  • Federalismi
  • Tornando
  • A casa
  • Le voci dentro
  • Al lavoro
  • Il lockdown visto da Sarajevo
  • November 2007
    M T W T F S S
     1234
    567891011
    12131415161718
    19202122232425
    2627282930  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    21/11/2007

    Appunti

    Filed under: — JE6 @ 23:01

    Nella basilica di San Francesco di Arezzo si paga un biglietto per potersi avvicinare di tre metri alla grande croce lignea, che si vede perfettamente a gratis stando, appunto, tre metri più indietro.
    Nei confronti del navigatore satellitare bisogna prendere una posizione netta: o ci si fida ciecamente, oppure non lo si usa. Se si rimane in mezzo al guado si possono fare delle interessanti escursioni turistiche lungo tutta l’Umbria, godendo dei ben noti panorami, ma si allunga la strada di abbondanti mezz’ore e di altrettanto abbondanti decine di chilometri.
    La prossima volta che mi sentite dire qualcosa tipo “che posto magnifico, sembra il Montana (o il Wyoming, o il North Dakota, cose così)”, prendetemi a calci e ricordatemi che il Montana (o il Wyoming, o il North Dakota) ce l’abbiamo qui: si chiama Abruzzo.
    Il lungomare di Pescara è costellato di ristoranti cinesi.
    Un’architettura più malinconica di quella di Pescara l’ho vista soltanto nella periferia di Varsavia; non sapevo che anche i nostri piani regolatori dipendessero dai piani quinquennali.

    Sperimentale

    Filed under: — JE6 @ 11:26

    Nei primi quattrocento chilometri di questo simpatico tour Milano-Arezzo-Pescara-Milano di oggi e domani ho provato a contare quanti “tratti sperimentali” si susseguono, decine di chilometri lungo i quali dovrebbe essere testata – credo – l’efficacia della segnaletica antinebbia. Ci sono da quando ho memoria autostradale, e mi chiedo quanto diavolo deve durare la sperimentazione, se è ancora in corso o se, più semplicemente e italianamente, quei cartelli sono stati dimenticati e lasciati al loro triste destino di eterno oblio.