< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Tornando
  • A casa
  • Le voci dentro
  • Al lavoro
  • Il lockdown visto da Sarajevo
  • Dare i nomi alle cose
  • Nella bolla
  • L’altra zona
  • Questa era l’acqua
  • Di pietre e fiducia
  • February 2008
    M T W T F S S
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    2526272829  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    13/02/2008

    Campione non rappresentativo

    Filed under: — JE6 @ 16:58

    Io sono uno di quelli che sostiene che la blogosfera, almeno nei suoi comportamenti primari, non è diversa dal mondo “là fuori”. Però l’altra sera, delle otto persone intorno al tavolo due avevano votato Rosa nel Pugno – roba da far andare in esilio Giuliano Ferrara.
    [Dimenticavo: qui si enZorsa con entusiasmo e partecipazione]
    Vassar Storie(s), Akille

    Il solo dell’avvenire

    Filed under: — JE6 @ 13:40

    Buon ultimo, dirò che l’idea veltroniana del correre da soli non mi dispiacerebbe neanche, se solo fossi convinto del fatto che il PD è un partito e non un insieme di gruppi e correnti, la gran parte dei quali tutt’altro che desiderosi di rispettare il principio di maggioranza.

    Consigli per stare meno peggio

    Filed under: — JE6 @ 11:03

    E’ da qualche giorno che passo davanti alla libreria, con la tentazione di prendere in mano e rileggere un libro magnifico ma doloroso. E non so decidermi, non so se sia un bene, se valga la pena provare nuovamente ansia e pena. Il libro è “Pastorale americana” di Philip Roth. Ora, magari un libro così ce l’avete anche voi, e mi piacerebbe sapere qual è – se non altro per starne alla larga.