< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Le voci dentro
  • Al lavoro
  • Il lockdown visto da Sarajevo
  • Dare i nomi alle cose
  • Nella bolla
  • L’altra zona
  • Questa era l’acqua
  • Di pietre e fiducia
  • Mustafa e mia mamma
  • Libri
  • February 2008
    M T W T F S S
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    2526272829  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    20/02/2008

    Come quelli che vincono i mondiali

    Filed under: — JE6 @ 20:57

    A volte vale la pena partire solo per come si è accolti quando si rientra.

    In loving memory (of Blog Age)

    Filed under: — JE6 @ 20:41

    Adesso si fa un BarCamp alla settimana – al punto che gli snob come me si fanno un punto d’onore dello starsene a casa, che a scuola ci hanno insegnato che l’inflazione è una cosa brutta – ma c’è stato un periodo nel quale ci si incontrava per la prima volta [1], e la seconda sarebbe stata a molti mesi di distanza. E non è detto che fosse un male.
    [1] E quindi venivano fuori dialoghi come questi, sul serio:
    – Ciao, sono Squonk.
    – Ciao, sono il server di skip Intro.
    Blog Notes (via Wittgenstein)

    Nazionalizza-che?

    Filed under: — JE6 @ 16:10

    Leggendo frettolosamente delle vicende della Northern Rock, la banca inglese travolta dalla crisi dei mutui e nazionalizzata dal governo (che ha così aumentato il debito pubblico nazionale della bazzeccola di 120 miliardi di Euro), pensavo a quanti di noi non hanno nemmeno la più pallida idea di cosa sia una nazionalizzazione. Ci tramandiamo la storiella dello Stato che fabbricava i gelati, ma parliamo di una cosa che non conosciamo, perchè siamo nati e cresciuti nel culto del privato, dello Stato che deve mettere regole ma non essere parte attiva in economia. E credo che la gran parte di noi, se richiesta di una spiegazione, non saprebbe dire perchè deve essere così. Il che non è una cosa buona, io credo.
    Reuters