< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"

    "Post sotto l'albero 2010"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Per saperne di più
  • All’inizio del mondo
  • “What’s up, fellas”
  • Bronci
  • Conoscerete la nostra velocità
  • Dormi, dormi
  • Mare mosso senza onde
  • Uno dei giorni
  • “Al Corvetto”
  • Dare casa alle cose
  • March 2008
    M T W T F S S
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
    31  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    10/03/2008

    Raccogliere ciò che si semina

    Filed under: — JE6 @ 13:19

    Nemmeno io penso che l’Italia sia un paese di centrodestra più di quanto lo sia la Spagna: anzi, a dire il vero non credo che esistano nè paesi di (centro)destra nè paesi di (centro)sinistra; non più, almeno.
    Ora, siccome preferisco cercare di trovare la pagliuzza o la trave nel mio occhio prima che in quello altrui, mi chiedo perchè mi sento minoranza (politica) da quando ho memoria e possibilità di scelta. Forse perchè non mi sono mai impegnato abbastanza a diventare maggioranza, chissà – magari è la spocchia di ritenersi così superiori (intellettualmente, moralmente, e gli altri “-mente” metteteceli un po’ voi) che fa pensare che non vale la pena sporcarsi le mani.
    Brodo Primordiale

    One Response to “Raccogliere ciò che si semina”

    1. sapu Says:

      Forse riformulando: siamo un paese dove certi (anti)princìpi, politici e sociali ed etici, conclamati dalle forze di destra nostrane attirano la maggioranza.
      E magari non siamo (quelli che lo sono)neppure più cattolici, ma certo siamo (quelli che) più papisti.

      Poi, certo, si può mantenere un sano scetticismo e sostenere che le differenze tra due popoli sono così numerose che in pratica non ce ne sono…

    Leave a Reply