< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Fiscal Chernobyl
  • I cimiteri di Trieste
  • Dentro Chernobyl
  • Le cose importanti
  • Poi si mette lo zinco nell’acido diluito (venticinque aprile)
  • L’arco
  • Verso sud
  • Voci
  • Supereroi
  • A vent’anni si è stupidi davvero
  • April 2008
    M T W T F S S
    « Mar   May »
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    282930  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    06/04/2008

    Uno di noi

    Filed under: — JE6 @ 21:14

    Credo anch’io che il – suo malgrado – famoso Luca Luciani, ottimamente pagato manager di Telecom, sia – sempre suo malgrado uno specchio dei tempi; ma non più di quanto non lo sia il sottoscritto e ciascuno dei suoi venticinque lettori. Questo non mi porta a enunciare ancora una volta l’immortale scemenza secondo la quale il mal comune è un mezzo gaudio, ma semplicemente a puntare il dito sul fatto che una quantità imbarazzante di coloro che oggi sbertucciano Luciani potrebbe essere vittima di quel gigantesco, potentissimo e incontrollabile amplificatore che è Internet. Se venisse pubblicato anche solo un centesimo delle sciatte porcate che ogni giorno intasano le nostre mailbox in entrata ed in uscita, se venisse sbobinato anche solo un miliardesimo delle rozze telefonate, personali e di lavoro, che ogni giorno occupano banda stretta e larga, beh, Luciani dovrebbe essere eletto per acclamazione Presidente dell’Accademia della Crusca. Così non è, e per fortuna non sarà. Ma noi, umoristi e umoralisti facili all’aggrottamento del sopracciglio e alla battuta caustica, reginetti delle parole crociate per solutori più che abili, faremmo meglio a chiederci se siamo davvero tanto più bravi e meritevoli di Luciani: che magari, a parità di ignoranza, lui è solo più bravo a fare il suo lavoro – e scusate se è poco.
    Mantellini