< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • La prossima home page
  • Letter to you
  • Le cose, come sono
  • Nostra Signora del Lavoro
  • Federalismi
  • Tornando
  • A casa
  • Le voci dentro
  • Al lavoro
  • Il lockdown visto da Sarajevo
  • June 2008
    M T W T F S S
     1
    2345678
    9101112131415
    16171819202122
    23242526272829
    30  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    05/06/2008

    That’s what friends are for

    Filed under: — JE6 @ 15:24

    Gli amici sono quelle persone per cui vai a infilarti in una libreria dove ci sono uno scrittore, cento persone e mille gradi Celsius, patendo il caldo e la fame fino ad un orario che anche i madrileni riterrebbero disdicevole per cenare (e quindi, figuriamoci i milanesi; i romani, però, loro no: quando si dice la superiorità della razza).
    [Peraltro, Zadie Smith è una brava scrittrice di discreta avvenenza e con una voce splendida, che al titolare qui ricorda una sua recente conoscenza: il fatto è che la protagonista non era lei, ma tanto si era lì per gli amici, no?)