< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • La prossima home page
  • Letter to you
  • Le cose, come sono
  • Nostra Signora del Lavoro
  • Federalismi
  • Tornando
  • A casa
  • Le voci dentro
  • Al lavoro
  • Il lockdown visto da Sarajevo
  • June 2008
    M T W T F S S
     1
    2345678
    9101112131415
    16171819202122
    23242526272829
    30  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    27/06/2008

    Li credono masochisti, forse

    Filed under: — JE6 @ 13:38

    A proposito di Gialappa’s Band: questa mattina mi √® passato davanti agli occhi l’ultimo spot della saga Sanpaolo, e mi sono chiesto se prendere per il culo i propri clienti facendoli passare per degli emeriti imbecilli sia un’idea tanto brillante.

    3 Responses to “Li credono masochisti, forse”

    1. john Says:

      Non lo è nemmeno prendere in giro chi ci lavora (io non ci lavoro ma farmi prendere per il sedere in uno spot mica mi andrebbe)

    2. Francesco C. Says:

      A me questi spot non dispiacciono (sono chiaramente ironici, non mi sembrano offensivi).

    3. john Says:

      E qui si apre il dibattito dove finisce l’ironia e inizia la presa in giro gratuita. A volte la Gialappa’s esagera su certe cose

    Leave a Reply