< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • La prossima home page
  • Letter to you
  • Le cose, come sono
  • Nostra Signora del Lavoro
  • Federalismi
  • Tornando
  • A casa
  • Le voci dentro
  • Al lavoro
  • Il lockdown visto da Sarajevo
  • June 2008
    M T W T F S S
     1
    2345678
    9101112131415
    16171819202122
    23242526272829
    30  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    30/06/2008

    Mestieri

    Filed under: — JE6 @ 17:34

    Forse quello dell politico o dell’amministratore pubblico va davvero considerato come un mestiere – una cosa che impari a fare e magari fai per tutta la vita, e come io posso fare il mio lavoro in questa azienda come in cento altre uno può fare l’assessore a Milano oggi e il sindaco a Salemi domani e così via, Lombardia e Sicilia e Friuli e Marche. Io non ho nulla in contrario, anzi. Mi chiedo solo quante volte i bravi cittadini della provincia di Trapani avranno l’onore di vedere il loro primo cittadino all’opera, ma contenti loro contenti tutti.
    Corriere.it

    2 Responses to “Mestieri”

    1. elena Says:

      no, non è un mestiere.
      è una passione, è una responsabilità. quando fai il sindaco normalmente vai in aspettativa dal tuo lavoro, quando fai l’assessore puoi anche fare un altro lavoro ma devi essere in grado di dedicare il giusto tempo al “fare l’assessore”. non esistono sabati e domeniche, nè sere, per chi fa il pubblico amministratore.
      farlo come mestiere è sbagliato perchè quando sarà il momento di smettere, colui o colei che fa l’assessore con grande probabilità sarà attaccato alla poltrona come una cozza allo scoglio, e non saprà fare altro.
      io sono assessore in un comune, da 7 anni, e dal primo giorno ho sempre lavorato, e nonostante la pessima opinione che ha il mondo di questo incarico, io lo considero un onore e una responsabilità. però, come minimo, bisogna conoscere la città che si amministra, dedicarle ogni istante possibile ed essere persone di buon senso.
      detto ciò è facile capire cosa penso di questa elezione di Sgarbi.
      ma del resto.. se lo sono votato.

    2. elena Says:

      giusto perchè mi pare ambiguo.. con “ho sempre lavorato” intendo “ho sempre avuto un altro lavoro oltre a questo incarico”.

    Leave a Reply