< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • La prossima home page
  • Letter to you
  • Le cose, come sono
  • Nostra Signora del Lavoro
  • Federalismi
  • Tornando
  • A casa
  • Le voci dentro
  • Al lavoro
  • Il lockdown visto da Sarajevo
  • June 2009
    M T W T F S S
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728
    2930  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    25/06/2009

    Gruesse aus Nuernberg ’09 – Arlecchino

    Filed under: — JE6 @ 15:39

    Epperò, anche durante le sere più svogliate, capita sempre di cogliere un’immagine da portarsi a casa. Che oggi arriva dalle parti di Hallplatz, in una piazzetta dove – di fronte alle vetrine di Beate Uhse – un uomo vestito con il costume e la maschera di Arlecchino suona la fisarmonica. Lo fa stando quasi completamente al buio, la gente cammina e gli passa davanti senza quasi accorgersi della sua presenza, guardandosi in giro per capire da dove arriva il suono. Frugo nella memoria per ricordare dove ho letto che Arlecchino è un personaggio tragico: probabilmente la memoria mi inganna, sicuramente l’autore si riferiva a qualche altro personaggio, eppure in questo momento gli darei ragione, perché Carnevale viene una sola volta all’anno e oggi siamo fuori stagione.

    Gruesse aus Nuernberg ’09 – Tutti i toni del grigio

    Filed under: — JE6 @ 15:38

    C’è qualcosa di strano in questa sera di Norimberga. Dev’essere il grigio di una sera nuvolosa, qualche goccia di pioggia che cade e si perde il rosso dei muri del centro storico. O forse, boh, è solo un po’ di stanchezza, quella di tredici giorni passati in giro, con due voli e mille chilometri di autostrada che aspettano ancora. Potrei prendere la metropolitana e andare a Fuerth, la sister town di Norimberga, ma alla fine mi siedo al banco di una vecchia birreria sulla strada per il castello imperiale, e poi mi unisco per un po’ allo struscio di una sera d’estate, a guardare la gente e a tirare l’ora del sonno. Andrà meglio la prossima volta.