< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Le voci dentro
  • Al lavoro
  • Il lockdown visto da Sarajevo
  • Dare i nomi alle cose
  • Nella bolla
  • L’altra zona
  • Questa era l’acqua
  • Di pietre e fiducia
  • Mustafa e mia mamma
  • Libri
  • March 2010
    M T W T F S S
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728
    293031  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    03/03/2010

    Comfortably numb

    Filed under: — JE6 @ 21:19

    Tutto quello che voleva fare era spegnere il cervello. Non pensare più, non sentire più nulla. Prese un libro dalla pila che teneva sul pavimento, vicino al letto. Prese anche un dvd, una serie inglese della quale gli avevano parlato bene. Preparò tutto, il libro il dvd e la birra fredda. Si sedette sul divano, schiacciò il tasto Play e si concentrò. Diede un’occhiata allo schermo del palmare: nessun messaggio, nessuna mail. Tornò a concentrarsi, sforzandosi un po’ di più. Diede un’altra occhiata allo schermo del palmare: nessun messaggio, nessuna mail. Schiacciò il tasto Stop. Spense il telefono, che per quella sera sarebbe stato inutile. Si avvicinò alla grande finestra del salone, e si fermò a pensare – ciò che non avrebbe voluto fare, ciò che non avrebbe dovuto fare. Quando sentì il respiro iniziare a venir meno, aprì la finestra. I ragazzi del quarto piano passavano “Comfortably Numb” a tutto volume, e lui guardò verso il basso.

    Vieni fuori, se hai il coraggio

    Filed under: — JE6 @ 18:37

    A un MinistrodellaRepubblica che dice “non risponderemo delle nostre azioni” verrebbe voglia di rispondere “nemmeno noi“. Poi vediamo, eh.