< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Le voci dentro
  • Al lavoro
  • Il lockdown visto da Sarajevo
  • Dare i nomi alle cose
  • Nella bolla
  • L’altra zona
  • Questa era l’acqua
  • Di pietre e fiducia
  • Mustafa e mia mamma
  • Libri
  • March 2010
    M T W T F S S
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728
    293031  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    30/03/2010

    For absent friends

    Filed under: — JE6 @ 08:24

    Chissà dove sei – e se sei ancora. Che noi qui ci riempiamo la bocca di paradiso e inferno e il nulla che c’è dopo, ma la verità è che non sappiamo un cazzo di quel che ci aspetta: e come potremmo. Non sono passati nemmeno tre mesi, e sembra una vita fa. E forse lo è davvero, una vita fa. Un’altra vita. Un po’ per tutti, sai. Magari quando ci vediamo ti racconto, che il tempo non dovrebbe mancarci. Anche se poi un sacco di cose non sono cambiate, anzi. La nostra squadra va come va. Quelli là hanno vinto le elezioni. Iniziamo a pensare alle vacanze di agosto. Tutto come al solito, insomma. Tranne che noi siamo qui, e a volte vorremmo non esserci. E tu no, e noi vorremmo che invece sì. La chiamano “la vita”, sai. E quindi auguri, buon compleanno.

    Leave a Reply