< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Primo quadrimestre
  • Ufficio reclami
  • Tenere il punto
  • Alla fermata
  • Come petali
  • Come se fosse cosa viva
  • Un antidoto contro la solitudine
  • What’s next?
  • Se non hai niente da nascondere
  • Una vita fa
  • November 2013
    M T W T F S S
    « Oct   Dec »
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    252627282930  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    17/11/2013

    Ogni cosa è illuminata

    Filed under: — JE6 @ 17:33

    Quando il pallone si stacca dall’asfalto scrostato e umido le cose devono ancora andare al loro posto. Poi la sfera sale disegnando una parabola che sembrerà perfetta, accompagnata da dieci paia di occhi sparsi su un dimenticato campo da tennis incassato in un paese di sassi in mezzo a colline di vino; quando passa davanti agli alberi che recintano il rettangolo rosso il pallone si allinea con una enorme luna piena e bianca, come in quel film di bambini e biciclette volanti, quello è il momento in cui ogni cosa si illumina, la rete verde, il cantiere a riposo, il campanile, i giubbotti appoggiati sulle panchine di pietra, e da lì le cose vanno solo come possono andare, il pallone tocca il piede e vola necessario come un sasso sull’acqua e per un secondo infinito non ci sono più clienti, mutui, Xanax, non c’è più nulla se non i dodici anni che non ho mai più avuto amici come quelli, e un lampo di perfezione che mette a posto tutto, e tutti.

    Leave a Reply