< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Fortza Paris
  • One World

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Trasporti speciali
  • Cosa leggi
  • Cold case
  • Ti voleva bene
  • Un modo di stare al mondo
  • Prova a spiegarmelo
  • Destinazione paradiso
  • Cos’abbiamo da guardare
  • Fonzie reloaded
  • E invece
  • November 2003
    M T W T F S S
    « Oct   Dec »
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    25/11/2003

    Filed under: — Sir Squonk @ 13:19

    Dell’aggregazione e dell’inutilità
    Negli ultimi tempi, provo un certo imbarazzo ad aggregare i miei post su Blog Aggregator.
    La cosa non ha nulla a che fare con lo strumento, che uso tutti i giorni da utente-lettore. Mi piace, lo trovo utile, eccetera.
    E’ che, dai e dai, continuo ad avere la sensazione che ho descritto qui: e che si può forse esprimere con la parola inutilità, non disgiunta da una certa pretenziosità.
    E adesso, per vedere l’effetto che fa, vado ad aggregare chez GGG.

    D. (…) ma mi dica la verità: quando aggrega un suo post sul BA, non prova un (sottile, sottilissimo) senso di… vergogna? Come se fosse un dire, a voce alta e sventolando una mano, “oh, ho scritto una cosa che MERITA di esser letta”?
    R. Non posso negarlo. Ma la stessa domanda se la pone anche chi apre un blog, e chi lo aggiorna, ogni volta che lo fa.
    L’aggregazione è solo una gradazione maggiore dell’identica tracotanza.

    Filed under: — Sir Squonk @ 10:45

    Così, per la precisione
    Dunque, pare che Cesarino Previti – stupendo esempio della bontà delle teorie lombrosiane – sia stato effettivamente condannato per corruzione in atti giudiziari, e non per corruzione semplice.
    Se non ricordo male, comunque, lui si dichiara soddisfatto.
    Network Games

    Filed under: — Sir Squonk @ 09:39

    Doppia vita
    Il fatto che, nonostante la mia foto faccia mostra di sè chez GNU, io non abbia ancora ricevuto telefonate o messaggi del tipo “ma… ma… ma quello sei tu! Cioè, sei anche quell’altro!“, mi pare un felice esempio della doppia e segreta vita di un blogger.