< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Fortza Paris
  • One World

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • At the Kingston Mines
  • Trasporti speciali
  • Cosa leggi
  • Cold case
  • Ti voleva bene
  • Un modo di stare al mondo
  • Prova a spiegarmelo
  • Destinazione paradiso
  • Cos’abbiamo da guardare
  • Fonzie reloaded
  • November 2006
    M T W T F S S
    « Oct   Dec »
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    27282930  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    2/11/2006

    Generation X?

    Filed under: — Sir Squonk @ 18:34

    Credo di avere già scritto che considero la famosa frase di Bertolt Brecht sui popoli che son beati se non hanno bisogno di eroi una solenne frescaccia. Gli eroi ci vogliono, altroche. Certo però che se leggo che Axl Rose è the voice of my generation, la tentazione di rivalutare il buon vecchio BB diventa quasi irresistibile.
    Abc News

    Massimo, sei tutti noi

    Filed under: — Sir Squonk @ 16:04

    Ieri sera, durante L’infedele, Massimo Cacciari ha definito se stesso e Filippo Penati come due esponenti della Falange Masochista del centrosinistra. Vorrei fargli sapere che è in valida e nutrita compagnia – e quindi destinato a continuare a farsi del male in secula seculorum.