< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"

    "Post sotto l'albero 2010"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Sembra
  • Altre pandemie
  • Che esiste una cosa come la cruda, incontaminata, immotivata gentilezza
  • Gli altri siamo noi
  • Divieto di accesso
  • O. e le sue sorelle
  • 1,47
  • Un po’ di meno e un po’ di più
  • My own private Ukraine (qualche tempo dopo)
  • Carezze
  • April 2003
    M T W T F S S
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    282930  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    25/04/2003

    Filed under: — JE6 @ 13:49

    Divagazione estetica
    Reggo poco gli/le emoticons, cioè le accozzaglie di punti, virgole, parentesi e quant’altro dovrebbe servire a “esprimere emozioni”.
    Trovo insopportabili i post scritti come SMS inviati da tredicenni, infarciti di “nn”, “cmq” e porcherie del genere. Avete più di centosessanta caratteri disponibili.
    E sbatterei la testa contro il muro quando leggo gente che sa davvero scrivere bene usare questi mezzucci. Anzi, la farei sbattere a loro.
    Avrei dovuto essere al mare. Mia figlia è vittima di un attacco allergico. Quindi sono sul divano, con il portatile sulle ginocchia. Son cose che possono trasformare un poveretto in un clone di Zorro, alla difesa dell’estetica nella scrittura su blog.

    5 Responses to “”

    1. utente anonimo Says:

      Come ti capisco coi problemi dei figli… mentre ce ne sono di ben più gravi, ad esempio quello che affronto nel mio blog di oggi sulle cause del calo delle nascite… 😉

    2. utente anonimo Says:

      cmq nn parlavi d me, vero? ;-b….
      leo

    3. hyle Says:

      😉 [ single: sai che continuando così farai davvero “calare” le nascite 🙂 ]

      … scherzi a parte: io non scrivo bene, ma cercherè di contenermi d’ora in poi.

    4. hyle Says:

      per la cronaca: per ciò che mi riguarda mi stavo riferendo alle emoticon… non alle devastanti abbreviazioni 😉

    5. utente anonimo Says:

      Masantodio, non avete niente di meglio da fare che commentare uno dei post più inutili della storia? Comunque, vi voglio bene. Anzi, v.v.t.b. (boh, si scrive così?)

    Leave a Reply