< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"

    "Post sotto l'albero 2010"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Running, standing still
  • Quello che te ne resta
  • Call the call a call
  • Dopo l’incidente
  • Play around it
  • Generale la guerra è finita
  • Dove è un lusso la fortuna c’è bisogno della luna
  • Esperienza
  • Guardando gli spettatori
  • Appena
  • October 2003
    M T W T F S S
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    2728293031  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    23/10/2003

    Filed under: — JE6 @ 16:53

    Pit Lane (reprise)
    Hm. What about a second stop? Tomorrow?
    Ci sto prendendo gusto…

    8 Responses to “”

    1. OriettaBerti Says:

      Mò io le suggerirei un bel piattino di strozzapreti, sa…

    2. Squonk Says:

      Essendo mia intenzione quella di fare un secondo blog-free day, mangiare strozzapreti dalle otto di mattina alle cinque del pomeriggio per evitare il contatto con la tastiera mi pare eccessivo. Ma ci penso.

    3. riccionascosto Says:

      Insomma, domani Herr Effe scioera, lei salta il giro, il Colonnello non si vede, il LIderillio cerca di non inacisdire altrove… Mi leggerò un bel libro, va… Lei che mi consiglia, sir Squonk?
      (Avrei ancora in lista d’attesa la rilettura di “Stagioni diverse”, veramente…)

    4. Squonk Says:

      Vediamo… “Stagioni diverse” va benissimo, quattro racconti uno più bello dell’altro; se deve scegliere, comunque, vada su Shawshank, non prima di aver letto l’ultima pagina di Stand by Me. Qualcosa di Roddy Doyle, se le piace il genere (ad esempio, Bella famiglia). Se vuole darsi un tono, “La globalizzazione ed i suoi oppositori” di Joseph Stiglitz (bel post di Momo Morelli, qualche mese fa). Tornando alla prosa: Tibor Fischer (Sotto il culo della rana, oppure La gang del pensiero). Marquez va sempre bene, naturlich. I sommersi e i salvati di Primo Levi. La strada è di tutti, di Cesare Fiumi. E se tiene alla sua salute, NON legga Bruce Chatwin. La prego, lo faccia per me.

    5. gtraina Says:

      meglio La gang del pensiero. concordo su Chatwin (a quando un rogo di moleskine in piazza?)

    6. utente anonimo Says:

      beh, non prenderci troppo gusto …

    7. AdRiX Says:

      Cara riccio, se aspetta a sufficienza sono in procinto di postare un superpippone stracciapalle su sociologia e teoria dei giochi, garantito che non ha niente da invidiare a Chatwin. Un momento, chi cappero è questo Chatwin?
      Quasi seriamente le consiglio Fischer (la gang del pensiero, appunto) o il mio carissimo Levi (se non ora, quando?), comunque.

    8. riccionascosto Says:

      Grazie dei consigli, ne terrò conto, specialmente per Fischer, che mi sembra il più gettonato… ed è riuscito a mettere d’accordo Sir Squonk, il dr. AdRiX e addirittura il Chiarissimo!

    Leave a Reply