< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"

    "Post sotto l'albero 2010"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Madeleine
  • Scommesse, vent’anni dopo
  • “State andando in un bel posto, credimi”
  • Like father like son
  • A ricevimento fattura
  • Gentilezza
  • Il giusto, il nobile, l’utile
  • Mi chiedevo
  • Sapone
  • Di isole e futuro
  • January 2004
    M T W T F S S
     1234
    567891011
    12131415161718
    19202122232425
    262728293031  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign

     

    17/01/2004

    Filed under: — JE6 @ 22:21

    Linkassenza
    Il prode Spiritum osserva che si linka poco, di questi tempi, nella blogosfera.
    Non so, non ne tenevo conto in passato,  non ne ho tenuto conto adesso. Ma parlo per me: Spiritum ha ragione.
    Sono periodi, ci si guarda di più allo specchio e si guarda di meno fuori dalla finestra. E quindi, se si ha un blog, la maggiore introspettività si riflette in una diminuzione dei link, dei rimandi, delle finestre aperte, appunto. Ma son cose che passano.
    E poi: sono sempre periodi, magari di altro tipo, nei quali mancano le parole, e fors’anche un po’ la voglia, per commentare, discutere, criticare ciò che scrivono gli altri. E credo non sia del tutto estranea, a questa inanità, la sensazione che, nella blogosfera così come nel mondo “reale” (utilizzo una immagine nella quale non credo, ma che continua ad essere molto gettonata), si parla si parla, e si rimane sempre della stessa idea.

    6 Responses to “”

    1. caporaleReyes Says:

      oh, qua non sono mai contenti. se linki è perché c’è una conventicola, se non linki è perché sei introspettivo (altri direbbero “segaiolo”) …

    2. tt Says:

      io linko a gratis, ma tendo a preferire i blog di scrittura. forse perché voi blogstar siete già notissime. buona domenica sir squonk.

    3. Squonk Says:

      Noi blogstar?

    4. tt Says:

      ( lascio uno spazio vuoto, indovini lei che faccina ci metterei)

    5. lester Says:

      E’ vero, ma semplicemente è che di recente post fulminanti ne ho visti pochi; direi che abbiamo un po’tutti la ripresa post-festiva lenta.

    6. lester Says:

      Me compreso, beninteso.

    Leave a Reply