< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"

    "Post sotto l'albero 2010"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Quello che te ne resta
  • Call the call a call
  • Dopo l’incidente
  • Play around it
  • Generale la guerra è finita
  • Dove è un lusso la fortuna c’è bisogno della luna
  • Esperienza
  • Guardando gli spettatori
  • Appena
  • Aspettando
  • April 2005
    M T W T F S S
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    252627282930  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    19/04/2005

    Egoiste!

    Filed under: — JE6 @ 16:33

    Levatevelo dalla testa: io altri due mesi di radio con la par condicio non li faccio. Silvio, tieni duro.
    Wittgenstein

    Ah, il titolo va pronunciato con la giusta inflessione francofona, se non fosse chiaro.

    C’è vita, là dentro

    Filed under: — JE6 @ 09:43

    Per motivi indipendenti dalla mia volontà*, questa notte sono tornato a dormire nella camera nella quale ho albergato fino a dieci anni fa, in casa dei miei genitori.
    Una volta spenta la luce, mi sono venute alla mente le molte camere d’albergo usate durante questi anni: belle, brutte, strette, luminose, calde. Eppure tutte rigorosamente neutrali.
    La stanza nella quale stavo provando ad addormentarmi, invece, aveva una sua propria vita, percepibile anche al buio. Il ticchettio di un orologio, la particolare rigidità del materasso, l’aria stessa. Ho deciso che, se non posso dormire nel mio letto, preferisco le camere d’albergo.

    * Tali motivi, per inciso, portano a imbattersi, nel corridoio di casa, in un sacco da 25 chili di “Malta bastarda”. Pare superfluo sottolineare che si tratta di una presenza inquietante.

    Facile umorismo

    Filed under: — JE6 @ 09:21

    E’ un caso che il professor Konrad Splinder, il primo scienziato che esaminò la mummia del Similaun, sia morto a causa di una forma aggressiva di sclerosi?
    Repubblica.it