< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"

    "Post sotto l'albero 2010"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Bronci
  • Conoscerete la nostra velocità
  • Dormi, dormi
  • Mare mosso senza onde
  • Uno dei giorni
  • “Al Corvetto”
  • Dare casa alle cose
  • Il criterio mancante
  • La vita degli altri
  • Grandi Progetti
  • May 2005
    M T W T F S S
     1
    2345678
    9101112131415
    16171819202122
    23242526272829
    3031  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    23/05/2005

    La cura della carta pura

    Filed under: — JE6 @ 16:43

    Dato che qui non s’ha di meglio da fare che scrivere post di pubblica utilità, si sottopone all’attenzione dei gentili lettori un ennesimo esempio dello sfascio della sanità italiana: le riprovevoli condizioni igieniche in cui versavano i titoli dei post del BlogRodeo Live in Florence, costretti ad albergare in provette di incerta provenienza.
    Pm10

    Malattie sociali

    Filed under: — JE6 @ 15:10

    Durante il week-end, un po’ sul serio e un po’ per celia, si è fatto spesso riferimento all’efficientismo milanese.
    La cosa mi è tornata alla mente essendo stato oggi coprotagonista di una conversazione che verteva sui massimi sistemi, e della quale riporto uno stralcio (il resto è coperto dal segreto istruttorio):
    Blogger A (toscano): I più attivi i milanesi e poi, nel weekend, è tutto un fuggi fuggi.
    Blogger B (milanese; cioè, ecco, insomma): Esportiamo l’efficientismo milanese come le scimmie esportano Ebola.

    Il vuoto oltre la siepe

    Filed under: — JE6 @ 10:13

    Della scarsa affluenza di pubblico che ha caratterizzato l’edizione 2005 di Nuovo e Utile ha scritto Mantellini, e credo che qualche riga la butterà giù anche Giuseppe Granieri, quando si sarà ripreso da cinque giorni di grande intensità.
    In qualità di semplice visitatore, posso dire che dispiace – e non poco – vedere un così grande spreco di tempo, energie, talento. I festival, le fiere, i raduni si giocano le loro speranze di vita nella prima e, al massimo, nella seconda edizione: o “fanno i numeri”, oppure muoiono. I numeri si fanno in modo concettualmente semplice: mettendo in piedi un buon programma (“buono” significa “il più possibile completo” e “il più possibile utile”) e facendolo conoscere al maggior numero di persone. Per quanto ho visto, il primo requisito era discretamente soddisfatto, ma il secondo assolutamente no. Per quali motivi, non mi è dato saperlo: beghe politico-organizzative? carenza di budget? incompetenza? Non so.
    Di fatto, Nuovo e Utile era un oggetto sconosciuto, al quale si sono avvicinati amici e parenti, ma pochi altri. E questo spiega perchè, a detta di alcuni organizzatori, il BlogRodeo – nella sua pazzesca artigianalità – sia stato uno dei momenti di maggiore vitalità: non per meriti suoi, ma per essere il prodotto di una realtà mille volte criticabile ma certamente viva come la cosiddetta blogosfera.
    Per chi ci sta dentro (alla blogosfera, dico), può essere – ed è – una soddisfazione. Per altri, magari, una piccola lezione.