< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"

    "Post sotto l'albero 2010"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Call the call a call
  • Dopo l’incidente
  • Play around it
  • Generale la guerra è finita
  • Dove è un lusso la fortuna c’è bisogno della luna
  • Esperienza
  • Guardando gli spettatori
  • Appena
  • Aspettando
  • La fine di un giorno
  • October 2005
    M T W T F S S
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
    31  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    05/10/2005

    Però, a volte

    Filed under: — JE6 @ 15:53

    [scusate, va così]
    Il lavoro, d’accordo. Come fai a dire di no. In fondo, è quello che ti fa portare a casa la pagnotta, come si suol dire.
    Però, a volte.
    A volte, appunto, non puoi dire di no. Non puoi disdire una riunione che hai convocato tu stesso, perchè è urgente, perchè c’è gente che si sposta da un’altra città, perchè. Così, non potrai andare al funerale di una donna di cui hai frequentato la casa per anni – i più belli della tua vita? chissà, ma belli erano belli – e non potrai abbracciare i suoi figli, due tra i pochissimi amici che ti porti ancora dietro da quando avevi quattordici anni, e non potrai provare quel sottile terrore che viene quando pensi “beh, tra qualche anno capiterà anche a mia madre e a mio padre”.
    Il lavoro, d’accordo.
    Però, a volte.