< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"

    "Post sotto l'albero 2010"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Call the call a call
  • Dopo l’incidente
  • Play around it
  • Generale la guerra è finita
  • Dove è un lusso la fortuna c’è bisogno della luna
  • Esperienza
  • Guardando gli spettatori
  • Appena
  • Aspettando
  • La fine di un giorno
  • October 2005
    M T W T F S S
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
    31  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    27/10/2005

    Dell’inevitabilità

    Filed under: — JE6 @ 09:09

    D’accordo, i problemi – quelli veri – sono altri.
    Però: svegliarsi ogni giorno (e, soprattutto, tornare a casa ogni sera) pensando “non ce la faccio più, così”, e sapere che invece sarà ancora così, oggi e domani e lunedì (ah, no, giorno di ferie) e ogni altro giorno per chissà quanto ancora.

    11 Responses to “Dell’inevitabilità”

    1. riccionascosto Says:

      Ogni altro giorno… lavorativo, mi par di capire.
      E se ho capito, la capisco benissimo (oggi sono piena di comprensione)

    2. Squonk Says:

      Sì, ha capito bene. Grazie della comprensione – ricambiata, per quel che serve.

    3. spiritum Says:

      Momentino di crisettina?

    4. Squonk Says:

      Ha una domanda di scorta?

    5. sere Says:

      oh sir, oh sir, oh sir.

    6. Lotrovassi Says:

      Siamo tutti sulla stessa barca. E tocca pure remare.

    7. Effe Says:

      così ogni giorno.
      Il segreto è un lavoro notturno (metronotte, panificatore, cose così)

    8. lester Says:

      Se è così mi spiace molto: perché è un problema verissimo, altroché.
      Magari può servire un’occhiatina qui?

    9. Squonk Says:

      Lester, grazie, ma in realtà il problema non è proprio quello (o meglio: non è proprio quella la soluzione). E’ una cosa un po’ più complessa, che non si risolve con i curriculum.

    10. Achille Says:

      è che stiamo diventando un Paese di gente che tira a campare aspettando la sera (che arriva sempre più tardi) e il week end. (scusate l’esagerazione, il venerdì tendo al catastrofismo)

    11. .g Says:

      al momento in ferie, ci si ripensa al ritorno.

    Leave a Reply