< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"

    "Post sotto l'albero 2010"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • My own private Ukraine (qualche tempo dopo)
  • Carezze
  • E c’è chi ha messo dei sacchi di sabbia vicino alla finestra
  • Anacronismi (la storia sono loro)
  • Come un cattivo destino
  • Il motore della vita
  • Evaporando a Fuxing Park
  • Per saperne di più
  • All’inizio del mondo
  • “What’s up, fellas”
  • December 2005
    M T W T F S S
     1234
    567891011
    12131415161718
    19202122232425
    262728293031  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    12/12/2005

    Una barchetta di carta

    Filed under: — JE6 @ 11:57

    Anche se per motivi diversi da quelli qui menzionati qualche giorno fa, il PresDelCons ha deciso che i 6×3 da lui approvati due settimane fa non vanno più bene. Via, si cambia tutto. Niente più blu, bensì bianco e giallo (sarà contenta la CEI, suppongo).
    Ora, dico io, è un peccato buttar via tutta quella carta. Se ne potrebbero ricavare, per il godimento popolare, un bel numero di barcone, e riproporre la Crociera Azzurra di qualche anno fa. Tanti bei Titanic, a me sembra una splendida idea.

    2 Responses to “Una barchetta di carta”

    1. Kerub Says:

      oppure farne rotoli.
      doppio strato.

    2. sphera Says:

      Anche degli aereoplaninoni. Nel blu dipinto di blu.

    Leave a Reply