< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"

    "Post sotto l'albero 2010"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Call the call a call
  • Dopo l’incidente
  • Play around it
  • Generale la guerra è finita
  • Dove è un lusso la fortuna c’è bisogno della luna
  • Esperienza
  • Guardando gli spettatori
  • Appena
  • Aspettando
  • La fine di un giorno
  • April 2007
    M T W T F S S
     1
    2345678
    9101112131415
    16171819202122
    23242526272829
    30  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    11/04/2007

    Sul mio personalissimo tabellino

    Filed under: — JE6 @ 10:24

    Il miglior blog del momento è Italia Loro di Claudio Rinaldi.
    Italia Loro

    One Response to “Sul mio personalissimo tabellino”

    1. » Orsolog (il blog delle orsoline) Brodo Primordiale Says:

      […] Condivido appieno il pensiero di Sergio e Cesare: quello di Rinaldi è un ottimo blog. Nello specifico, questo post è condivisibile praticamente fino alla punteggiatura. C’è solo un problema, Rinaldi scrive “Io ho sempre pensato che George W. Bush sia uno stupido, e l’ho scritto” e non so se questo sia in linea col codice di comportamento dei blogger-modello-orsoline. Forse la parola “stupido” andrebbe sostituita con “sciocchino”. Se poi qualcuno pensasse di scrivere che Bush è proprio uno stronzo tout court – e uno dei peggiori del secolo – credo che a Tim O’Reilly (e magari anche a 3G o, chissà, alle vecchine che sorseggiano il tè) verrebbe un infarto. E non fate vedere alle vecchine la pubblicità dello scoiattolo scoreggione, please, altrimenti ci restano secche – con grande gioia dei pattisti generazionali. Che poi, almeno da quello che vedo io, sui blog si litiga, ci si scalda, magari parte anche qualche insulto o vaffanculo anonimo o meno, ma tutto abbastanza sopportabile perlomeno da chi abbia fatto il militare oppure guardi con una certa costanza la tv. Copio un commento lasciato ad un post di Mante, in cui l’autore afferma quanto segue: […]

    Leave a Reply