< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"

    "Post sotto l'albero 2010"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • “Al Corvetto”
  • Dare casa alle cose
  • Il criterio mancante
  • La vita degli altri
  • Grandi Progetti
  • Cinquanta
  • Beau geste
  • Running, standing still
  • Quello che te ne resta
  • Call the call a call
  • July 2007
    M T W T F S S
     1
    2345678
    9101112131415
    16171819202122
    23242526272829
    3031  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    18/07/2007

    E le stelle non stanno a guardare

    Filed under: — JE6 @ 10:15

    Lo sventurato Suzukimaruti è caduto nel gorgo del rifacimento del passaporto, che qui ben si conosce. La cosa più divertente – ponendosi nell’ottica “ridere per non piangere” – non è tanto il bizantinismo dell’intero processo, quanto il fatto che questo assume contorni e contenuti largamente diversi da città a città, e spesso anche all’interno della città stessa (nel mio caso, almeno per quanto riguarda la durata prevista dell’attesa per il rinnovo, persino all’interno dello stesso ufficio – siamo passati da 40 a 25 giorni, vi terrò informati), trasformando così un’operazione che dovrebbe essere uno standard a Malles come a Pantelleria in una simpatica lotteria dominata dalle congiunzioni astrali.
    Suzukimaruti

    2 Responses to “E le stelle non stanno a guardare”

    1. AdRiX Says:

      A confermare l’aleatorietà del tutto, tra richiesta e rilascio del passaporto, qui a Catania, ho impiegato 7 giorni di calendario. Era febbraio 2006, quindi periodo non di punta. Ma da voci tra colleghi continuano ad essere piuttosto celeri anche in questo luglio.

    2. pm10 Says:

      ho fatto le foto dal fotografo della mutua, messa dritta che si vedesse l’attaccatura delle orecchie.
      portato tutto in posta, compilato fogli, pagato bollettini, preso ricevute, non piu’ di 3 settimane la vicina di casa che lavora alla posta me lo ha riportato, la prassi standard prevede recall telefonico per il ritiro.

    Leave a Reply