< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"

    "Post sotto l'albero 2010"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Like father like son
  • A ricevimento fattura
  • Gentilezza
  • Il giusto, il nobile, l’utile
  • Mi chiedevo
  • Sapone
  • Di isole e futuro
  • Sulla mappa
  • Nulla da vedere
  • Inevitabilmente
  • October 2007
    M T W T F S S
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728
    293031  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign

     

    26/10/2007

    Non ho capito

    Filed under: — JE6 @ 14:25

    Ieri, nel delirio sinusoidale dei limiti di velocità tra Basilea e Chiasso, mi è parso di capire che la Radio e Televisiun Rumantscha sta per lanciare un nuovo palinsesto basato sull’uso del Rumantsch Grischun, che però non piace ai romanci veri-duri-e-puri perchè è una specie di esperanto ancor più incomprensibile dei cinque originali di cui dovrebbe essere una specie di media aritmetica (diciamo la verità: gli svizzeri, se non ci fossero bisognerebbe inventarli).

    Nuove carriere

    Filed under: — JE6 @ 10:28

    Magari voi siete più informati, e quindi mi potreste essere di aiuto: ma Forleo e De Magistris sono diventati parte integrante del cast di Annozero, come Travaglio e Vauro?
    Rainews24

    Più su

    Filed under: — JE6 @ 10:06

    Qui si è già detto che non si ha nulla contro i grattacieli, che non li si ritiene essere nè uno scempio estetico nè uno stupro della tradizione e della storia patria; e si è già detto che a furia di cullarsi nell’idea della superiore bellezza del Colosseo e degli Uffizi ci troviamo ad avere il 70% del patrimonio artistico mondiale incastonato in città sporche, incasinate e (eufemismo) scarsamente vivibili: epperò “ah, noi abbiamo le ville palladiane e Piazza del Campo e la Torre degli Asinelli e Piazza di Spagna“. Siccome qui si è già detto tutto questo, ci si limiterà a sostenere la causa del grattacielo torinese che – mioddio! mioddio! – sarà più alto della Mole Antonelliana, e chissenefrega delle cartoline “Saluti da Torino“: anzi, si suggerisce a Renzo Piano e a Intesa San Paolo di rendere il palazzo fruibile ai turisti (inclusi gli indigeni), che possano andarvi in cima e da lì godersi il magnifico panorama.
    Repubblica.it