< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"

    "Post sotto l'albero 2010"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Call the call a call
  • Dopo l’incidente
  • Play around it
  • Generale la guerra è finita
  • Dove è un lusso la fortuna c’è bisogno della luna
  • Esperienza
  • Guardando gli spettatori
  • Appena
  • Aspettando
  • La fine di un giorno
  • November 2007
    M T W T F S S
     1234
    567891011
    12131415161718
    19202122232425
    2627282930  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    15/11/2007

    Greetings from Brussels – 1. Attese

    Filed under: — JE6 @ 09:45

    Si sa, i concetti di freddo e caldo sono piuttosto relativi. Nove mesi fa a Varsavia il termometro segnava -5, e gli indigeni scuotevano la testa considerando quella temperatura un funesto effetto del global warming. Ma fra noi italiani possiamo metterci d’accordo nel ritenere che a -1 non fa caldo, spero. Perche’ e’ quel che pensavo durante gli eterni sedici minuti di attesa per prendere un taxi, e non vorrei sentirmi una mammoletta completa, ecco.

    4 Responses to “Greetings from Brussels – 1. Attese”

    1. cybbolo Says:

      l’iniziativa a-temporale mi sta permettendo di allargare il campo delle conoscenze.
      ogni tanto sgodicchio o sgodacchio e qualche altra volta mi sento davvero appagato in una sintonia tra ironia, considerazioni, espressività.
      questo è una di quelle volte.
      piacere della conoscenza, dunque.

    2. Squonk Says:

      Piacere mio, diamine.

    3. inquilina g Says:

      I Varsaviani facevano ironie, altro che. Meno cinque è un normale freddo d’un ottobre freddo. Piacere, anche moi.

    4. Squonk Says:

      Ma non era ottobre. Era metà febbraio. Mi hanno detto che in quel periodo sono soliti avere dai -20 ai -30: ambasciator non porta pena, eh.
      [Piacere, piacere: ma mi sta davvero collocata a Krakow?]

    Leave a Reply