< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"

    "Post sotto l'albero 2010"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • “Al Corvetto”
  • Dare casa alle cose
  • Il criterio mancante
  • La vita degli altri
  • Grandi Progetti
  • Cinquanta
  • Beau geste
  • Running, standing still
  • Quello che te ne resta
  • Call the call a call
  • March 2009
    M T W T F S S
     1
    2345678
    9101112131415
    16171819202122
    23242526272829
    3031  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    19/03/2009

    Il migliore, senza farlo vedere

    Filed under: — JE6 @ 13:47

    E’ da quando è morto Giuanbrerafucarlo che – con la sola eccezione di Gianni Clerici – considero Gianni Mura il miglior giornalista sportivo italiano (e uno dei migliori giornalisti in assoluto, togliendo l’aggettivo di specializzazione). Ed è così bravo che si può permettere di non comparire, di fare un’intervista capace di far capire davvero chi e come è l’intervistato omettendo le domande: perchè è vero che bastano le risposte, ma quelle dipendono da cosa e da come si chiede.
    Repubblica.it

    [Mi affascina il fatto che tutti e tre – Brera, Clerici e Mura – portino lo stesso nome, quando si dice il destino]

    5 Responses to “Il migliore, senza farlo vedere”

    1. marco Says:

      Vero. Quando evita il trombonismo (in cui talvolta incappa) il signor Mura è un signor giornalista.

    2. biccio Says:

      Prima di diventare troppo anzyano, spero di vedere Carlo sulla panchina della Roma. Che di uomini così se ne trovano pochi.

    3. adriano Says:

      Per una volta concordo su ogni virgola. I tre Gianni sono degli scrittori oltre che giornalisti, sempre stati capaci di farmi leggere e capire e apprezzare storie di sport dei quali normalmente mi importa pochissimo.

    4. lester Says:

      Molto d’accordo.

    5. Franco Says:

      meno male che qualcuno se ne è accorto.
      Altro che trombone o moralista o etichettato.
      Io gli darei l’editoriale un giorno alla settimana ma penso rifiuterebbe.
      E farebbe bene.

    Leave a Reply