< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"

    "Post sotto l'albero 2010"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Call the call a call
  • Dopo l’incidente
  • Play around it
  • Generale la guerra è finita
  • Dove è un lusso la fortuna c’è bisogno della luna
  • Esperienza
  • Guardando gli spettatori
  • Appena
  • Aspettando
  • La fine di un giorno
  • February 2010
    M T W T F S S
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    01/02/2010

    Per davvero

    Filed under: — JE6 @ 13:10

    C’è questa cosa che succede quando a Milano il Comune decide di bloccare il traffico. Succede che, soprattutto in periferia, dove le vie sono più lunghe e larghe, la gente si guarda intorno circospetta e cammina sui marciapiedi e pare che non si fidi tanto di prendere davvero possesso delle strade come se non riuscisse a credere che davvero per una manciata di ore non ci saranno automobili e scooter in giro, che davvero per una manciata di ore non ci sarà rumore, che davvero per una manciata di ore ci si potrebbe mettere a giocare a pallone nel bel mezzo di un incrocio, quasi che questo fosse un cortile chiuso e protetto. Facciamo quasi tenerezza, e quando ci sciogliamo fino in fondo è ormai sera, e si riaccendono i motori.