< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"

    "Post sotto l'albero 2010"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Running, standing still
  • Quello che te ne resta
  • Call the call a call
  • Dopo l’incidente
  • Play around it
  • Generale la guerra è finita
  • Dove è un lusso la fortuna c’è bisogno della luna
  • Esperienza
  • Guardando gli spettatori
  • Appena
  • May 2010
    M T W T F S S
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
    31  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    10/05/2010

    Contenuti a pagamento

    Filed under: — JE6 @ 13:43

    Uno dei non molti motivi per cui penso che valga la pena continuare a frequentare blogosfera e socialcoso (chiedo venia ai non iniziati per l’uso di questo brutto slang) è una certa forma di gratuità che ancora guida i comportamenti di alcuni. Sette anni fa mi arrivò una mail di Luca, che allora si faceva chiamare Uiallallà, che si offriva di farmi il template del blog. A gratis. Lo fece. Oggi tutto l’ambaradan tecnico dell’accrocchio che state leggendo è gestito, nel tempo libero, da un omino che alberga nella Provincia Granda – e non ricordo nemmeno di avergli ancora offerto una birra o due per sdebitarmi. Ogni anno, dal 2003, mi diletto a rompere le scatole a amici e conoscenti e amici degli amici per mettere in piedi il PslA – e nessuno ci ha mai fatto su un ghello. Di esempi così se ne possono citare diversi – non saprei dire se tanti o pochi. A me, ogni volta che capita di imbattermi in uno di essi, prende una specie di allegro sconcerto che mi fa passare sopra tutte le inevitabili imperfezioni delle cose fatte dai non professionisti, dai non esperti, dagli amici per amicizia. C’è tutto un altro mondo, che uso e nel quale talvolta lavoro, che giustamente chiede massima cura in cambio di soldi e/o tempo. In questo microcosmo, finché dura, mi piace dare e vedere dare valore ad altre cose, come se fosse una specie di piccola riserva indiana.

    Inaspettatamente

    Filed under: — JE6 @ 07:47

    Succede che mentre inaspettatamente sei nella piazza di una città che non è la tua, con una birra in mano a fare quattro chiacchiere, una persona inaspettata ti riporta parole inaspettate sul tuo conto dette da un’altra persona ancor più inaspettata. Succede che il giorno dopo ci ripensi, e provi la fugace e calda sensazione di non aver buttato via il tempo, e che sarà trito e banale dirlo e scriverlo, ma un amico è davvero un tesoro.