< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"

    "Post sotto l'albero 2010"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Call the call a call
  • Dopo l’incidente
  • Play around it
  • Generale la guerra è finita
  • Dove è un lusso la fortuna c’è bisogno della luna
  • Esperienza
  • Guardando gli spettatori
  • Appena
  • Aspettando
  • La fine di un giorno
  • May 2004
    M T W T F S S
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
    31  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    18/05/2004

    Il conto, prego

    Filed under: — JE6 @ 13:53

    Va bene che il ristorante è sede di un noto premio letterario, va bene che le pareti della sala sono affrescate da noti artisti, va bene che appena esci puoi far vedere all’ospite straniero le famose vie del lusso milanese, va bene che paga l’azienda (quella dell’ospite straniero), ma diciotto euro per un piatto di pasta, o treeuroemezzo di coperto, mi sembrano davvero un po’ troppi.

    5 Responses to “Il conto, prego”

    1. lester Says:

      Poteva andarti peggio:
      http://klamm.splinder.it/1084803670#2109205

    2. Effe Says:

      non era il bar sport, mmh?

    3. Lo Trovassi Says:

      Dovranno pure sopravvivere, tra un premio e l’altro.

    4. sphera Says:

      E’ che le targhe dei premi costan sempre di più.

    5. mafe Says:

      Ti dico solo che un anonimo indiano in Via Pasubio marca quattro euro, di coperto 😐

    Leave a Reply