< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"

    "Post sotto l'albero 2010"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Call the call a call
  • Dopo l’incidente
  • Play around it
  • Generale la guerra è finita
  • Dove è un lusso la fortuna c’è bisogno della luna
  • Esperienza
  • Guardando gli spettatori
  • Appena
  • Aspettando
  • La fine di un giorno
  • May 2004
    M T W T F S S
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
    31  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    31/05/2004

    Favorisca i documenti

    Filed under: — JE6 @ 14:06

    Come è ovvio, non si può entrare negli Stati Uniti senza avere e mostrare un documento di identità valido e riconosciuto.
    Come è ovvio, gli americani non possono entrare in altri paesi senza avere e mostrare un documento di identità valido e riconosciuto.
    Ciò nonostante, gli americani non hanno un documento di identità valido e riconosciuto all’interno del loro stesso paese. Perchè? Ne parla il NYT, oggi: “If we’re going to move to a national identification card, we can’t afford to do it badly. Now is the time to figure out how to create a card that helps identify people but doesn’t rob them of a huge swath of their civil liberties in the process“. Se prendono come consulente quel genio del professor Rodotà, ne viene fuori una rivoluzione.

    Il più grande amico dell’Amazzonia

    Filed under: — JE6 @ 13:32

    8 volumi, 1200 pagine per volume, 9600 pagine in totale. Una produzione che sta a metà tra l’Ariosto (per scorrevolezza della prosa) e Stephen King (per quantità di parole vergate).
    Io non ho ancora incontrato un umano pensante che stia acquistando l’opera omnia di Eugenio Scalfari. E voi?