< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"

    "Post sotto l'albero 2010"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • “Al Corvetto”
  • Dare casa alle cose
  • Il criterio mancante
  • La vita degli altri
  • Grandi Progetti
  • Cinquanta
  • Beau geste
  • Running, standing still
  • Quello che te ne resta
  • Call the call a call
  • November 2006
    M T W T F S S
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    27282930  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    10/11/2006

    Anzi, a me piacciono cicciottelle

    Filed under: — JE6 @ 10:37

    Ma voi pensate che la Melandri troverà uno stilista, uno solo, che risponderà al suo accorato appelloDiamine, signora, adesso che mi ci fa pensare ho mandato per anni in passerella ragazze che sembravano uscite da un treno per Mauthausen – ma lei ha proprio ragione e giuro che non lo farò mai più, parola di boyscout“?
    Repubblica.it

    8 Responses to “Anzi, a me piacciono cicciottelle”

    1. Paolista Says:

      Lo escludo.
      E non lo spero.
      No alle PELLEEOSSAATUTTIICOSTI in passerella ma un Valentino su una 48, alta magari 1,70 , scusate, ma non si può vedere. Sarà il riscatto della donna reale, vera, ma io non lo voglio vedere!
      A questo punto prendiamocela anche con Magritte, con De Chirico, con Dalì…:”Scusami Salvatore, ma i tuoi orologi deformi, non potrebbero mai funzionare!”
      Lasciamo usare agli artisti gli strumenti che preferiscono per i fini cui ambiscono.
      Il diletto che può dare una bella sfilata è lontano anni luce dal reale.
      Mi fa sentire bene, non perchè so che potrò indossare quell’abito, ma perchè è Bello, semplicemente. E il bello non ha obblighi di utilità, nè di moralità.

    2. egine Says:

      da Gap in America le nuove taglie 00 o subzero, più piccole della 36, meglio che non lo sappia la Melandri, gia troppe
      tensioni con gli USA.

    3. marco Says:

      Sir, non si presti al gioco. Lasci l’esternazione ministeriale al destino che merita: indifferenza ed oblio.

    4. Squonk Says:

      Paolista: “non si può vedere”? E chi l’ha detto?
      Egine: non so come dire, una settimana a San Francisco passando davanti a Gap un paio di volte al giorno – senza mai metterci piede. Ne vado quasi orgoglioso.
      Marco: ma è peggio il dirigismo soft della signora Melandri, o il paraculismo degli stilisti (leggere articolo di Rep., please) che dicono “ma noi non le abbiamo mai fatte sfilare, quelle che pesano quaranta chili con l’anima sporca”?

    5. Paolista Says:

      Premesso che faccio parte di coloro che certi abiti possono solo guardarli…
      “Non si può vedere” era un modo di dire che per la mia umilissima, personalissima, opinabilissima visione :”Non lo troverei bello”.

    6. Squonk Says:

      Sì, era chiaro. E la mia risposta sottintendeva “evidentemente, abbiamo un concetto di bello piuttosto diverso”.

    7. copiascolla Says:

      Io e lei sappiamo che quel certo nostro cliente si sta già dando parecchio da fare, in quel senso. E ripeto, mai messo le mani in vita mia, prima d’ora, su tette così spudoratamente enormi. Da cambiare sponda, Sir, mi creda. parlo per me, naturalmente.

    8. pm10 Says:

      sul sito di gap ci sono taglie dalla 0 alla 20, la 20 e’ la xl cioe’ la nostra 50.
      direi che e’ molto ma molto meno scandaloso di max e co che veste solo fino alla 46, o altre marche tipo h&m che in italia segue la medesima politica, invece in inghilterra ha anche un bel reaparto taglie plus. parliamo di taglie tipo 52, per donne in carne ma non enormi.

    Leave a Reply