< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"

    "Post sotto l'albero 2010"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • “Al Corvetto”
  • Dare casa alle cose
  • Il criterio mancante
  • La vita degli altri
  • Grandi Progetti
  • Cinquanta
  • Beau geste
  • Running, standing still
  • Quello che te ne resta
  • Call the call a call
  • September 2008
    M T W T F S S
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728
    2930  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    24/09/2008

    Prendere appunti

    Filed under: — JE6 @ 13:27

    Non che servirebbe a qualcosa, se non a fare bella (?) figura in società, ma dovrei imparare a segnarmi gli autori di alcune perle di saggezza, tipo “Il sistema migliore per non essere felici è quello di cercare solo la felicità“.

    5 Responses to “Prendere appunti”

    1. b.georg Says:

      così a naso direi morelli (il caso psichiatrico, non il blogger)

    2. Squonk Says:

      Guardi, sarebbe la prima frase sensata detta da Morelli in anni di professione (certo, mi rendo conto che le banalità sono sensate, in generale).

    3. b.georg Says:

      non che voglia difenderlo (per motivi che non sto a precisare sono tra gli ultimi sul pianeta a essere interessati a difenderlo), ma i libri di morelli sono una collezione intera di frasi esattamente di quel tipo (quelle che sembrano sensate, intendo). se desidera poi approfondire, le posso anche dire che quasi tutte quelle frasi sono rintracciabili, sillaba più sillaba meno, nei testi regolarmente pubblicati di un pugno di autori piuttosto noti (un indiano, un cinese, un francese e un americano, nella maggior parte dei casi) di cui il Nostro è avido lettore.

    4. cesare Says:

      Quindi il post del 10/8 non era farina del tuo sacco?

    5. Squonk Says:

      Certo che sì.

    Leave a Reply