< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"

    "Post sotto l'albero 2010"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Call the call a call
  • Dopo l’incidente
  • Play around it
  • Generale la guerra è finita
  • Dove è un lusso la fortuna c’è bisogno della luna
  • Esperienza
  • Guardando gli spettatori
  • Appena
  • Aspettando
  • La fine di un giorno
  • July 2011
    M T W T F S S
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    25262728293031

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    09/07/2011

    Commedia all’italiana

    Filed under: — JE6 @ 15:19

    In fondo è semplice, basta avere la faccia sufficientemente teflonata per dirlo: tu corrompi un paio di giudici per prenderti quel che non ti spetta, poi quando qualcuno se ne accorge e ti obbliga non a restituire il bene (e già per questo dovresti baciarti i gomiti) ma quantomeno a risarcire il danno che hai procurato affermi che stai subendo una rapina a mano armata o, in nome dell’equilibrio dei toni, un esproprio. Renzo Montagnani trovato a letto con Annamaria Rizzoli non avrebbe saputo far di meglio.

    [Ah, poi c’è la cosa dei giudici comunisti. E mica uno o due, ma in numero sufficiente a comporre una mezza dozzina di giurie di vario grado, roba che c’è da sperare che non se ne accorga Oliviero Diliberto, altrimenti il Partito dei Magistrati Giudicanti Comunisti è bell’e fatto]

    One Response to “Commedia all’italiana”

    1. alberto Says:

      Commedia sì, ma alla fine più che ridere ci fa incazzare.

    Leave a Reply