< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"

    "Post sotto l'albero 2010"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Running, standing still
  • Quello che te ne resta
  • Call the call a call
  • Dopo l’incidente
  • Play around it
  • Generale la guerra è finita
  • Dove è un lusso la fortuna c’è bisogno della luna
  • Esperienza
  • Guardando gli spettatori
  • Appena
  • June 2004
    M T W T F S S
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    282930  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    03/06/2004

    Onore alle armi

    Filed under: — JE6 @ 09:05

    Che l’Italia sia un paese schizofrenico oltre la media, non è una novità.
    Per dire: in occasione della festa della Repubblica, milioni di individui si commuovono e inorgogliscono di fronte alle parate militari, ai presentat’arm, alle divise, ai passi di marcia fatti con una sincronia che neanche il corpo di ballo di Michael Jackson.
    Tra quei milioni, a occhio e croce un buon 90% considera i militari come dei rozzi, ignoranti e violenti, che vestono la divisa solo perchè non hanno trovato nulla di meglio da fare nella vita. Però, fanno tanto Steven Seagal, e allora si può chiudere un occhio e fare esercizio di benevolenza, almeno per un giorno all’anno.