< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"

    "Post sotto l'albero 2010"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Call the call a call
  • Dopo l’incidente
  • Play around it
  • Generale la guerra è finita
  • Dove è un lusso la fortuna c’è bisogno della luna
  • Esperienza
  • Guardando gli spettatori
  • Appena
  • Aspettando
  • La fine di un giorno
  • April 2007
    M T W T F S S
     1
    2345678
    9101112131415
    16171819202122
    23242526272829
    30  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    24/04/2007

    Greetings from Madrid ’07 – 1. Letture

    Filed under: — JE6 @ 14:40

    La ragazza con le spalle attaccate alla porta del vagone della linea 10 è a metà de “El amor en los tiempos del colera“. Quella che mi siede accanto è alla fine dell’opuscolo illustrativo per l’arruolamento nelle forze armate. Davanti al claim “Mas oportunidades” mi pare che il volto le si sciolga per un istante, e in quell’istante penso a quando sarò un borghesuccio ultracinquantenne, e alla faccia che farò quando mia figlia (che all’epoca non sarà più una persona corta, credo) mi annuncerà il suo desiderio di arruolarsi. Si nasce incendiari, si muore pompieri.

    2 Responses to “Greetings from Madrid ’07 – 1. Letture”

    1. Camillo Says:

      e di “papi…. lui è Osvaldo, sono incinta… ” ne vogliamo parlare? Io di corte ne ho 2, gemelle. Rendo l’idea? In bocca al lupo!

    2. ilaLuna84 Says:

      NOOO! Sei a Madrid!!! Io ci sono tornata da poco, e da allora sono come i tizi della pubblicità al rientro dalla crociera: piango se mi nomini quella cittàààà! No, beh, non esageriamo…comunque invidia. Somma invidia. Tremendissima invidia! 😀 Salutami la Capital! 🙂

    Leave a Reply