< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"

    "Post sotto l'albero 2010"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Quello che te ne resta
  • Call the call a call
  • Dopo l’incidente
  • Play around it
  • Generale la guerra è finita
  • Dove è un lusso la fortuna c’è bisogno della luna
  • Esperienza
  • Guardando gli spettatori
  • Appena
  • Aspettando
  • November 2007
    M T W T F S S
     1234
    567891011
    12131415161718
    19202122232425
    2627282930  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    25/11/2007

    In un mondo di ciechi, gli orbi fanno la loro porca figura

    Filed under: — JE6 @ 17:52

    Quando danno degli ombelicisti autoreferenziali a noi blogger di periferia mi vien davvero da ridere, chè in confronto a politici, imprenditori, intellettuali più o meno de sinistra e giornalisti noi siamo modelli di apertura verso il mondo – leggete un po’, se non l’avete già fatto, il trittico Francesco Merlo – Filippo Facci – Mario Cervi a seguito della pubblicazione delle intercettazioni sulle liaisons dangereuses tra Rai e Mediaset (Cervi poi è fantastico, a fatti del 2005 risponde con ricordi dei primi anni Settanta e l’eskimo in redazione e lo strapotere della sinistra eccetera eccetera eccetera, e io che credevo che di piccoli soldati giapponesi in guerra non ne esistessero più).
    Macchianera

    3 Responses to “In un mondo di ciechi, gli orbi fanno la loro porca figura”

    1. Wind Rose Hotel Says:

      Se si guardano un po’ l’ombelico forse non è poi così male, è peggio che guardino solo quello del palazzo (ché poi principalmente di ombelichi riescano ad occuparsi, invece che di tutto il resto, è un altro paio di maniche). A me, comunque, il trittico non è dispiaciuto affatto, e neanche l’eskimo in redazione mi è sembrato fuor di luogo. Mica è colpa di Cervi, suppongo, se in questo Paese, da trent’nni a questa parte, non è cambiato quasi niente, nomenklature comprese. Anche se a qualcuno non sembra. Ed anche se sarebbe grandioso che le cose fossero andate diversamente.

    2. Squonk Says:

      Mah, che in trent’anni non sia cambiato nulla mi pare parecchio opinabile. E confermo che, rispetto alla domanda specifica fatta da Merlo nel suo articolo, la risposta di Cervi è una cosa da ubriachi. Cervi voleva riscrivere quella cosa lì per la miliardesima volta, e l’ha fatto, punto. Contento lui e quelli che dicono “bene, bravo, bis”, ecco.

    3. lapiccolacuoca Says:

      Concordo di cuore con lei Sir. Il punto e’ che le cose cambiano. Magari non ne siamo partecipi e non capiamo a fondo i cambiamenti. E che gira e rigira l’egocentrismo rimane quello si’ punto cruciale e nefasto del nostro vivere in Occidente. Quelli che stanno seduti sulle poltroncini (ribaltabili per carita’ che siam moderni) hanno il vezzo di rifersi sempre ad accadimenti di loro pertinenza. Se proprio vogliamo parlare del giornalismo nostrano… Mbho! Vedendo quotidianamnete la bibbissi: il ‘giornalismo’ ha tuttaltro spessore. Mica per dire. Sul serio.

    Leave a Reply