< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"

    "Post sotto l'albero 2010"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Quello che te ne resta
  • Call the call a call
  • Dopo l’incidente
  • Play around it
  • Generale la guerra è finita
  • Dove è un lusso la fortuna c’è bisogno della luna
  • Esperienza
  • Guardando gli spettatori
  • Appena
  • Aspettando
  • March 2005
    M T W T F S S
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    28293031  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    02/03/2005

    All’aria aperta

    Filed under: — JE6 @ 09:59

    Gente, qui non si vuole essere da meno rispetto ad alcuni maggiorenti della blogosfera, e quindi si lancia il grande concorso:
    Racconta le tue outdoor activities
    Adesso, non fate quella faccia stranìta. Le outdoor activities sono l’equivalente aziendale di Giochi senza frontiere. Vengono riuniti, in un qualche luogo possibilmente impervio, gruppi di sedicenti manager e loro subalterni, i quali vengono sottoposti ad ogni tipo di angheria al fine di stimolare il cosiddetto spirito di team. Si va dal free climbing alle cacce al tesoro, passando per tutti gli stadi della perversione dei team builders.
    E’ l’ora di ribellarsi.
    E’ l’ora di sbertucciare pubblicamente questa insana pratica aziendalista.
    E’ l’ora di raccontare tutto.
    Forza.

    Aufwiedersehen

    Filed under: — JE6 @ 09:22

    Da domani e fino a sabato questo blog si trasferisce nelle Alpi bavaresi, in quel di Spitzingsee.
    Con scarsa gioia, in quanto incombe sulla sua testa lo spettro delle outdoor activities. Mein Gott.

    Recita la poesia, bimbo

    Filed under: — JE6 @ 09:15

    Il bambino sale sul vagone della metropolitana, in mano il classico bicchiere preso in un qualsiasi McDonald’s.
    Si appoggia al reggimano, e non appena si chiudono le porte, inizia la sua cantilena. Siniora e siniori, bongiorno. Poi si ferma, perchè è piccolo ma non incoscente, e sa che sono le cinque del pomeriggio. Allora, con una faccina sporca, imbarazzata e quasi dispiaciuta, riprende dall’inizio: Siniora e siniori, bonasera, sono bambino di familia povera. Questa volta, la filastrocca che i nostri figli recitano solo a Natale e che a lui, invece, tocca cento volte ogni giorno, gli riesce bene. Sembra persino soddisfatto, anche se è solo e non ha un padre, una madre, uno zio a dirgli bravo.
    I bambini sono tutti uguali, mi viene da pensare. E ce ne sono troppi che non meritano la vita che gli adulti gli fanno fare.