< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"

    "Post sotto l'albero 2010"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Call the call a call
  • Dopo l’incidente
  • Play around it
  • Generale la guerra è finita
  • Dove è un lusso la fortuna c’è bisogno della luna
  • Esperienza
  • Guardando gli spettatori
  • Appena
  • Aspettando
  • La fine di un giorno
  • July 2007
    M T W T F S S
     1
    2345678
    9101112131415
    16171819202122
    23242526272829
    3031  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    16/07/2007

    I know what I like – part three

    Filed under: — JE6 @ 08:19

    Facciamo così, l’anno prossimo al posto di Picco portiamo Mike, Tony e Phil, così evitiamo le diaspore e siamo tutti contenti.
    Mantellini

    5 Responses to “I know what I like – part three”

    1. laflauta Says:

      Phil collins che invecchia non è una bella cosa. Mi ha intristita assai, avevo un’immagine di lui da Highlander.

    2. vic Says:

      Lassù, oltre a Picco, c’erano in qualche modo anche Mike, Tony e Phil, in un modo che lei forse m’invidierà (il 45 con “Many Too Many”, “The Day the Light Went Out” e “Vancouver”, debitamente autografato dai tre).

      Lo dico così, in amicizia, per ringraziarla di avermi tantalizzato con i suoi sms dal concerto 🙂

    3. Squonk Says:

      LaF: anche lei non è più una diciottenne, non stia a spaccare il capello.
      Vic: lei è davvero un ingrato (e pure le faccine, mi manda).

    4. vic Says:

      Questa storia del puritanesimo da faccine deve finire: se usate con misura, un pelo sotto l’effetto “SMS di una quindicenne”, che male c’è?
      E invece devo stare lì a fare contorsioni, ricordarmi chi le aborre, depurare le mail prima di mandarle, un inferno. Una volta stava per scapparmene una con il dottor Wittgenstein, non oso pensare alle possibili conseguenze.

    5. Squonk Says:

      Non si arrampichi sugli specchi: lei ha quarant’anni suonati, e dovrebbe essere in grado di esprimersi senza artifici grafici (il dottor Wittgenstein l’avrebbe presa a calci nelle terga – e con tutto il mio appoggio).

    Leave a Reply