< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"

    "Post sotto l'albero 2010"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Quello che te ne resta
  • Call the call a call
  • Dopo l’incidente
  • Play around it
  • Generale la guerra è finita
  • Dove è un lusso la fortuna c’è bisogno della luna
  • Esperienza
  • Guardando gli spettatori
  • Appena
  • Aspettando
  • October 2003
    M T W T F S S
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    2728293031  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    27/10/2003

    Filed under: — JE6 @ 08:25

    Piazza del Duomo, sabato pomeriggio
    Out of the blue, into the light, in giro per la piazza come un citysight
    Piccioni riso palloncini attenti a non perdere i bambini
    Peruviani, ho visto un re, è quello della statua pensa te
    Francesca non scappare, “a capodanno andiamo al mare?”
    Il nuovo store, il vecchio shop, sotto la giacca un nero top
    Caldarroste, poliziotti annoiati, senti in giro che tosse, quanti malati
    Un milione di persone, le cattive, le inutili, le buone
    Guarda che culo, hai visto che tette, “Sara ti voglio a casa per cena entro le sette”
    Sarà certo una modella, mangiamo un panzerotto, povero signore sulla carrozzella
    E adesso via via via, casa mia per piccina che tu sia.
    Finalmente, periferia.